Dovevo raggiungere i ragazzi del tirocinio post lauream per fare i compiti con loro. Ma attorno a me le strade e il paesaggio erano tutti allagati. Vedevo solo acqua, un po’ grigia, da cui emergevano solo certi elementi: come tettucci delle auto e lampioni. E mi chiedevo come attraversare tutto ciò“.

“I had to join the guys I work with for my postgraduate internship to help them with their homeworks. But around me the streets and the landscape were all flooded. I could see only light gray water around me, from which only certain objects could emerge: like car roofs and streetlights. And I was wondering how to get through this“.

Illustrazione di – Anna Giulia Pricoco

Per conoscere di più dell’artista visita:

Pagina Instagram

CONDIVIDI
Articolo precedente“Guai se non fosse così” – Morelli e la femminilità
Davide Parlato
Laureato con Lode in Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia presso l'Università di Milano-Bicocca, psicologo abilitato e attualmente in formazione come psicodiagnosta presso lo Studio Associato di Psicologia Clinica A.R.P. (Milano). Lavoro al momento nell'educativa scolastica e, come psicologo, con ragazzi con difficoltà scolastiche e disturbi specifici dell'apprendimento. Sono cofondatore del progetto Cultura Emotiva. Oltre alla Psicologia, all'Arte e alla Cultura sono un grande appassionato di musica: la chitarra, che suono da 9 anni, è un'importante parte della mia vita emotiva. Contatto: davide.parlato93@gmail.com

ADESSO COSA PENSI?