24.7 C
Milano
domenica 27 maggio 2018

Disturbo Borderline e prospettiva evoluzionista. Il contributo di Giovanni Liotti

Ci ha lasciato pochi giorni fa uno dei più importanti esponenti del cognitivismo italiano. Giovanni Liotti, psichiatra e psicoterapeuta, è principalmente ricordato per i contributi apportati allo sviluppo dell’approccio cognitivo-costruttivista e cognitivo-evoluzionista. Vogliamo omaggiarlo presentando i suoi importanti contributi sul dibattito inerente il nucleo di...

Hikikomori, prigionieri delle aspettative. Perché scelgono l’isolamento sociale e perché non sono “malati mentali”.

“Fobia sociale, depressione, agorafobia, dipendenza da internet, timidezza, sindrome”.Queste sono alcune delle parole che vengono usate in modo errato per spiegarsi l’isolamento degli hikikomori, ma sui giornali e telegiornali capita che si usino termini molto meno tecnici e meno gentili che di certo non...

Perché gli animali ballano i Backstreet Boys?

Il ballo e la musica rappresentano fenomeni comunicativi universali presenti in ogni cultura ed epoca storica e costituiscono alcune delle esperienze umane più ricche dal punto di vista emotivo, motorio, cognitivo e psicologico. Da sempre il ballo e la musica accompagnano i rituali più sacri...

Il suicidio sui titoli dei giornali: cosa c’è dietro a tanto interesse?

Nell'articolo precedente, contrapponendo le parole evocative della poesia della grandissima Alda Merini agli scabri titoli dei giornali che tutti i giorni compaiono sotto ai nostri occhi, ho cercato di rendere evidente che non esiste un solo linguaggio per trattare un tema delicato come quello...

Giubbotti imbottiti di sabbia per controllare i bambini iperattivi. Metodo efficace o soluzione maldestra?

Negli ultimi giorni il curioso caso di 200 scuole tedesche ha fatto alzare una, se non entrambe le sopracciglia a chi si occupa di benessere psicologico e psicofisico, di educazione, e a molti genitori. Si parla della nuova idea, nata da un’insegnante, di equipaggiare...

La risposta di Dan Kahneman alla guerra ai sacchetti

Perché diavolo la gente ce l’ha così tanto con questi maledetti sacchetti biodegradabili? Sinceramente era dai Vespri Siciliani che non sentivo un tale moto collettivo, una tale simpatetica riottosità contro la macchina statale e i padroni. La cosa mi ha quasi scaldato il cuore, se...

Come affrontare la Crisi del Quarto di Secolo

“La verità È che ti fa paura L’idea di scomparire L’idea che tutto quello a cui ti aggrappi prima o poi dovrà finire La verità È che non vuoi cambiare Che non sai rinunciare a quelle quattro, cinque cose A cui non credi neanche più.” (La Verità, Brunori SAS) Ho ascoltato per la...

Suicidio: titoli dei giornali e il bisogno di comprensione

“Se la morte fosse un vivere quieto, un bel lasciarsi andare, un'acqua purissima e delicata o deliberazione di un ventre, io mi sarei già uccisa”.  Con queste parole esordisce la poetessa Alda Merini nel suo Elogio alla morte, lasciando trapelare quanto difficile, pur nella disperazione, sia...

Anche a te e famiglia..! La psicologia del natale

 Jingle Bells, Jingle Bells, Jingle all the way... si sta avvicinando il Santo Natale: già in televisione spot pubblicizzano profumi, giocattoli, pandori e torroni, le vetrine si illuminano di meravigliosi abeti decorati e arriveranno, miei cari arriveranno, quei tremendi Babbi Natale che si arrampicano...

Il caso del piccolo Charlie. Eutanasia e Scienza

Nell’articolo precedente abbiamo decostruito alcune false argomentazioni riguardo il caso del “piccolo Charlie” e spiegato perché la definizione “classica” di morte non è più accettabile oggigiorno. Ora invece approfondiremo le motivazioni che a sostegno della decisione dei medici di “staccare la spina” al “piccolo Charlie”.Il...

Articoli recenti

La cultura dello stupro nei tribunali

“Sola, ubriaca, voglio arrivare a casa” “Non è abuso, è stupro” “Sorella, io ti credo” “Non è un caso isolato, si chiama patriarcato” “Le strade e la notte...

Il più letto della settimana

Care commesse e cari commessi che state leggendo, chiunque stia a contatto con un cliente o in generale chi ha a che fare con le relazioni sociali questo è l’articolo adatto a voi! Eh sì, tra le mie esperienze di volontariato e lavoro (pagato o quasi) mi è capitato anche di svolgere uno stage nel fantastico mondo della Grande...