1.2 C
Milano
giovedì 7 febbraio 2019

Perché le favole finiscono quando il principe azzurro sposa la sua bella?

Già perché? Mi ha sempre lasciato una nota di curiosità la fine delle grandi fiabe: Cenerentola, La Bella Addormentata, Biancaneve, questo genere, ci siamo capiti. Al di là del fatto che da bambino ho desiderato che le fiabe, nella loro versione cinematografica, non finissero...

La mossa U-37. Ovvero, la storia di come una partita a go ha cambiato per sempre la storia delle intelligenze artificiali

Se siete degli appassionati di go, machine learing, o avete amici sud koreani, avete probabilmente sentito parlare di alphago. Nel marzo del 2016, alphago è stato il primo programma in grado di sfidare un campione professionista di go, il sud koreano Lee Sedol. Ma...

Autolesionismo: il carcere è un fattore di rischio

Parlare di Autolesionismo in carcere è importante in quanto si tratta di un argomento molto innovativo e di una certa urgenza, considerando che un detenuto su 10 ha posto in essere un comportamento autolesivo (D.A.P., 2010). Difatti, è una problematica ad oggi insoluta, ovvero non...

Opinioni polarizzate su Facebook: confirmation bias e esposizione selettiva

Viviamo in un’epoca di forte contrapposizione mediatica e ideologica, dove le idee e le opinioni sui fatti sociopolitici sembrano spaccare l’opinione pubblica in schieramenti opposti che difficilmente riescono a dialogare tra loro. Mi riferisco a questioni come l’accoglienza dei migranti, l’obbligo vaccinale, la legalizzazione delle...

La transessualità non è più una malattia per l’OMS

Il 18 giugno scorso l’Ordine Mondiale della Sanità ha rimosso la transessualità dall’ICD (International Classification of Diseases), determinando così che non si tratta di una malattia. Quando venne depennata l’omosessualità dal DSM, nel 1973, Paul Watzlawick commentò acutamente che grazie ad un “tratto di penna”...

Perchè essere diverso ti dà una marcia in più

È tempo che i genitori insegnino presto ai giovani che nella diversità c’è bellezza e c’è forza Maya Angelou   Articolo di Fabrizio Scarano Eh già, nella diversità c’è bellezza, quante volte lo abbiamo sentito dire. Ciò che è diverso da noi ci spaventa ma ci attrae anche...

Psicologi 2.0: la psicologia incontra la tecnologia

La tecnologia è sempre stata uno dei miei più grandi incubi. Ho sempre odiato aspramente la sua freddezza e la sua logica e, con fatica, ho lottato tutti questi anni contro Zuckerberg. Non è stato facile sopravvivere in un mondo di e-mail, telefonate su Skype,...

Le nuove frontiere della terapia: la “Travel Therapy”

"Non sono le persone che fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone " J. Steinbeck A tutti noi sarà sicuramente capitato di provare quella benefica sensazione rigeneratrice dopo essere tornati da un viaggio: che si tratti di un semplice weekend fuori porta o...

Disturbo Borderline e prospettiva evoluzionista. Il contributo di Giovanni Liotti

Ci ha lasciato pochi giorni fa uno dei più importanti esponenti del cognitivismo italiano. Giovanni Liotti, psichiatra e psicoterapeuta, è principalmente ricordato per i contributi apportati allo sviluppo dell’approccio cognitivo-costruttivista e cognitivo-evoluzionista. Vogliamo omaggiarlo presentando i suoi importanti contributi sul dibattito inerente il nucleo di...

Hikikomori, prigionieri delle aspettative. Perché scelgono l’isolamento sociale e perché non sono “malati mentali”.

“Fobia sociale, depressione, agorafobia, dipendenza da internet, timidezza, sindrome”. Queste sono alcune delle parole che vengono usate in modo errato per spiegarsi l’isolamento degli hikikomori, ma sui giornali e telegiornali capita che si usino termini molto meno tecnici e meno gentili che di certo non...

Articoli recenti

Il più letto della settimana

F. frequenta la prima elementare. È una bambina tranquilla ed educata. Resta seduta composta al suo banco, è meticolosa nel fare i compiti, non disturba mai i compagni, segue le indicazioni degli insegnanti ed ha un buon rendimento nello scritto. Ad una prima impressione potrebbe sembrare particolarmente timida. A scuola però non parla mai. I suoi genitori riferiscono che il mutismo...