15.6 C
Milano
giovedì 24 ottobre 2019
Cultura

Cultura

Cultura Emotiva Analisi psicologica di prodotti culturali, alla ricerca dell’Uomo dietro all’Opera

“Il riconoscimento reciproco. L’intersoggettività e il terzo” di Jessica Benjamin.

Questo libro è il frutto di vent’anni di lavoro, lo troverete scritto nella prima riga dei “Ringraziamenti”. Mi piace premetterlo perché mi sembra importante ricordare che parliamo del frutto di due decenni di studio, di confronti con altre persone, di pratica clinica, esperienze di...

“Piacere e colpire. La società della seduzione” di Gilles Lipovetsky

Sedurre ha quindi una doppia anima: da un lato è un meccanismo che porta all’incontro, al legame, all’attrazione reciproca e al desiderio, dall’altro lato è fonte di pericolosità, attorniato da un alone nocivo di mistero.Sedurre, dal latino sedŭcere, formato da  se (ossia “a parte,...

“Il disagio del narcisismo” secondo Glen Gabbard

Anzitutto tanti pazienti con disturbi narcisistici sono infelici. Spesso nella loro vita c’è molta disperazione, e non ne fanno mistero. Sembra che non riescano a trovare ciò che cercano. Per lo più, anzi, non sanno nemmeno con certezza cosa sperano di trovare (p. 15). Lo...

I ‘demoni’ di Bird Box e Split. Quando smetterà il cinema di stigmatizzare la malattia mentale?

Misteriose entità inducono al suicidio chi le vede, con l’eccezione di alcuni individui, ‘pazzi’ che possono ‘ammirarle’ senza conseguenze. Questa è in breve la premessa di Bird Box, nuovo e acclamato film targato Netflix, che sta facendo molto parlare di sé non solo per essere...

Eyes Wide Shut – La relazione come teatro del transfert

A pochi giorni dall’anniversario della morte del grande regista Stanley Kubrick, mi è capitato di rivedere il finale di uno dei suoi film più imponenti sia dal punto di vista filmico che speculativo: Eyes Wide Shut. L’opera mi è parsa particolarmente efficace nel tentativo...

“Il mistero del linguaggio” di Noam Chomsky

“Il mistero del linguaggio” è un libro solo apparentemente breve, centotredici pagine esclusa bibliografia, che raccoglie alcuni recenti contributi di Noam Chosmky, il (quasi) incontrastato re della linguistica moderna, quando non critico radicale delle attuali strutture di potere politico e finanziario. Quando il giovanissimo Noam...

Marina Abramovic: l’arte che ci restituisce il tempo

Prima riflessione: l’arte. Possiamo pensare che l’arte sia indissolubilmente connessa alla psicologia: che possa essere letta come il frutto di un’analisi della società in cui si vive e del modo in cui le persone si rapportano alla società stessa. Seconda riflessione: l’epoca in cui siamo. Pare innegabile...

Il caso del signor Fellini: l’esperienza di un mondo a metà

“È la storia di un uomo come ce ne sono tanti: la storia di un uomo giunto a un punto di ristagno, a un ingorgo totale che lo strozza. Io spero che dopo i primi cento metri lo spettatore dimentichi che Guido è un...

l’arte di essere fragili: come un Amico può salvarti la vita

Succede così, è mentre stai facendo qualcosa di assolutamente banale e routinario che fai un incontro speciale. Che sia una persona, una situazione o una cosa, poco importa. A me è successo con un libro. Ero in stazione - luogo prediletto per incontri insoliti -...

Essere figli: riflessioni sul “Lessico famigliare” di Recalcati

Che cosa significa essere figli? Non parlo di cosa significa per ognuno di noi rapportarsi con i propri genitori, con il loro stile di accudimento. Non parlo nemmeno di come si evolve la condizione di figlio nel corso della crescita e dell’esistenza. Che cosa significa...

Articoli recenti

La cura della gelosia secondo Robert L. Leahy

Siete tipi gelosi? A causa della gelosia, alcune delle vostre relazioni sono terminate all’improvviso? La gelosia vi ha fatto dire o fare cose di...

Il più letto della settimana

Molti termini della psicologia, della psicoanalisi e della psichiatria ormai fanno parte del linguaggio comune; molti concetti finiscono per corredare la cultura collettiva, anche quella più pop, fino a diventare quelle che in gergo vengono definite “psicoballe”. Fra i tanti termini psicologici che più spesso ritrovo nei discorsi da bar, sulle bacheche di Facebook e, ahinoi, sulle grinzose braccia...