0.3 C
Milano
venerdì 6 dicembre 2019
Cultura

Cultura

Cultura Emotiva Analisi psicologica di prodotti culturali, alla ricerca dell’Uomo dietro all’Opera

Mon roi (film)

La dipendenza che cela l'insoddisfazione verso se stessi Spoiler Free Mon roi è un film sceneggiato e diretto da Maiwenn Le Besco, nel quale sono presentate le vicende amorose e le dinamiche relazionali di una coppia di ultra trentenni: Tony, interpretata dalla bravissima Emmanuelle Bercot, e...

Only God Forgives – Il tema del complesso edipico in Freud e Jung (Prima parte)

Julian (Ryan Gosling), un giovane bellimbusto americano, gestisce una palestra di arti marziali a Bangkok. Suo fratello, dopo aver stuprato e ucciso una ragazza, viene giustiziato dal padre della stessa, istigato dal silenzioso e letale Chang, capo della polizia locale, garante della giustizia seguendo...

“Il nonno si dimentica le cose” – L’Alzheimer spiegato ai bambini

Indubbiamente è un tema, quello dell’Alzheimer, a cui sono molto legata, sia professionalmente sia personalmente e vi ho dedicato diversi miei articoli ma non ho mai approfondito il tema dei nipoti; spiegare ad un bambino una malattia che è difficile da capire persino per...

Il caso del signor Fellini: l’esperienza di un mondo a metà

“È la storia di un uomo come ce ne sono tanti: la storia di un uomo giunto a un punto di ristagno, a un ingorgo totale che lo strozza. Io spero che dopo i primi cento metri lo spettatore dimentichi che Guido è un...

La normalità del male secondo Isabella Merzagora

  “Perché interi popoli o comunque migliaia, centinaia di migliaia di persone possano rendersi responsabili di massacri e poi tornare alla loro normalità?”  Questa è la domanda che si pone Isabella Merzagora, professore ordinario di Criminologia all’Università degli Studi di Milano e presidente della “Società italiana...

“Il mistero del linguaggio” di Noam Chomsky

“Il mistero del linguaggio” è un libro solo apparentemente breve, centotredici pagine esclusa bibliografia, che raccoglie alcuni recenti contributi di Noam Chosmky, il (quasi) incontrastato re della linguistica moderna, quando non critico radicale delle attuali strutture di potere politico e finanziario. Quando il giovanissimo Noam...

Specchi nel cervello: Rizzolatti e la comprensione dell’altro

La mente è meravigliosa mi sembra la frase più adeguata nonché imprescindibile con cui aprire la recensione del presente libro, nel quale molte delle idee e dei dati inseriti rappresentano l’esito di anni di ricerche cui hanno contribuito amici e colleghi dei Professori Giacomo...

“Il riconoscimento reciproco. L’intersoggettività e il terzo” di Jessica Benjamin.

Questo libro è il frutto di vent’anni di lavoro, lo troverete scritto nella prima riga dei “Ringraziamenti”. Mi piace premetterlo perché mi sembra importante ricordare che parliamo del frutto di due decenni di studio, di confronti con altre persone, di pratica clinica, esperienze di...

Marina Abramovic: l’arte che ci restituisce il tempo

Prima riflessione: l’arte. Possiamo pensare che l’arte sia indissolubilmente connessa alla psicologia: che possa essere letta come il frutto di un’analisi della società in cui si vive e del modo in cui le persone si rapportano alla società stessa. Seconda riflessione: l’epoca in cui siamo. Pare innegabile...

“Erotismo e aggressività nei disturbi gravi di personalità” di Otto Kernberg

Ad Otto Kernberg è stato conferito il merito di essere conosciuto come il grande sistematizzatore della Psicoanalisi (Mitchell & Black, 1995): il suo obiettivo è stato quello di integrare in modo coerente i principali orientamenti teorici della storia della Psicoanalisi mantenendo i presupposti fondamentali...

Articoli recenti

Ok, Millennial – Internet, TV e le abitudini moderne ci rendono...

Dal loro debutto, le tecnologie elettroniche sono state accusate di ridurre le capacità cognitive e comportamentali delle persone. Diverse fonti accademiche e giornalistiche si...

Il più letto della settimana

Molti termini della psicologia, della psicoanalisi e della psichiatria ormai fanno parte del linguaggio comune; molti concetti finiscono per corredare la cultura collettiva, anche quella più pop, fino a diventare quelle che in gergo vengono definite “psicoballe”. Fra i tanti termini psicologici che più spesso ritrovo nei discorsi da bar, sulle bacheche di Facebook e, ahinoi, sulle grinzose braccia...