19.6 C
Milano
sabato 23 Maggio 2020
Autori Scritto da Cristina Paschina

Cristina Paschina

Cristina Paschina
4 ARTICOLI 0 COMMENTI
Sono Psicologa Clinica, laureata presso l’Università Cattolica di Milano in Psicologia Clinica: salute e relazioni familiari. Avendo un particolare interesse nei confronti delle tecniche di rilassamento e della psicofisiologia, ho conseguito un Master in Training Autogeno e tecniche di visualizzazione. Presso il Consultorio Familiare dell'Ospedale Niguarda svolgo percorsi di consultazione, valutazione diagnostica e supporto psicologico. Attualmente mi occupo di consultazione e interventi psicologici rivolti ad Adulti e Adolescenti. La mia passione per la divulgazione scientifica e la ricerca mi ha portato ad una collaborazione con il Centro Milanese di Psicanalisi in uno studio longitudinale. Contatti: c.paschina.psicologa@gmail.com

Gli effetti collaterali del vuoto

In questo momento storico, tantissime persone si trovano ad interfacciarsi con alcuni dei grandi nemici contemporanei: il vuoto, il silenzio, la noia, la mancanza di attività precostituite, l'attesa.            

Genitori: come aiutare i bambini a gestire la quarantena?

La quarantena costringe tutti a doversi interfacciare con una serie di cambiamenti e, in particolare, la famiglia è chiamata ad una difficile riorganizzazione delle proprie dinamiche interne. I genitori si trovano, infatti, a barcamenarsi tra...

Il nostro partner è un valido alleato: usare la co-genitorialità come risorsa

Come visto nel precedente articolo, sono tante la sfide che il sistema famiglia si trova ad affrontare in questo periodo, specialmente per coloro che hanno bambini piccoli da gestire. In queste settimane si sperimentano preoccupazioni...

La disorganizzazione familiare nella quarantena

In questo momento peculiare di crisi, la famiglia è più che mai chiamata a doversi riorganizzare completamente. Durante queste settimane di assenza dal lavoro e di chiusura delle scuole, si sperimenta un grande senso di...

Articoli recenti

Il più letto della settimana

Abbiamo perso un'altra occasione per cambiare in meglio e dimostrarci un po’ più attenti nei confronti della categoria. Non è una tragedia, chiariamocelo, ma è l'ennesimo atto di negligenza che noi (giovani) psicologi subiamo dalle alte cariche della psicologia. Avrebbero potuto finalmente cogliere l'occasione per cambiare un piccolo ma importante pezzo...