8.8 C
Milano
venerdì 10 novembre 2017
Autori Scritto da Francesco Latini

Francesco Latini

Francesco Latini
8 ARTICOLI 0 COMMENTI
Dottore in Psicologia presso l’Università di Milano-Bicocca, nella mia tesi triennale ho approfondito il tema dell’evoluzione del linguaggio umano mentre in quella magistrale ho cercato di esplorare l’impatto dei tratti narcisistici e sadici sul fenomeno dell’ostracismo. Attualmente sto svolgendo il Master “Formazione in psicodiagnostica: teorie e strumenti per l’assessment del funzionamento psicologico” presso l’Associazione per la Ricerca in Psicologia Clinica (A.R.P) ed il primo semestre di tirocinio professionalizzante in una delle carceri milanesi. Sfortunatamente curioso, sono soggetto a molti tiranni oltre alla psicologia, quali la storia, il cinema e la letteratura. Nel descrivermi piace pensarmi come ad un albero: in continua tensione tra Cielo e Terra. Contatti: franz.lat92@gmail.com

Questione di etichetta

I raggi del Sole cominciano a scaldare le giornate, a farsi più insistenti, a districarsi fra le gemme riscoprendo i colori. Nonostante mentre scrivo non sia ancora l’Equinozio, di fatto siamo già in Primavera....

Che cos’è l’AUTISMO? – Un viaggio tra creature magiche e specchi rotti

Nella nostra società neo-positivista, in cui scienza e tecnica dominano incontrastate e verso le quali leviamo le mani ed intoniamo preghiere in cerca di conforto e consolazione, mi sembra che sempre meno si guardi...

CUORI INFRANTI ED OSSA SPEZZATE: Dolore fisico e dolore sociale

Quando devo spiegare a qualche amico delle cosiddette “hard sciences” che la psicoanalisi è sostanzialmente una “talking cure”, una terapia fondata sulla parola, questo giustamente tende a storcere il naso. Come dargli torto, d’altra...

UNIVERSI ARTIFICIALI E MOAI: GLI EFFETTI DEL SOVRAFFOLLAMENTO SU UOMINI E TOPI

Dio li benedisse e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra». (Genesi 1,28) “Oh Rotten Gotham! Sliding Down into the...

Freud ascoltava musica indie

Esistere (Cosmo) Una domenica di sole. Le linee rette dell'autostrada. La campagna che scorre lenta, un furgone mi porta a casa. Sento il rombo e le vibrazioni, è un acquario lo spazio esterno. Caldo privo di emozioni, un utero materno. E non mi...

Maus, l’Olocausto e la trasmissione transgenerazionale del trauma

Con l’avvicinarsi del 25 Aprile, anniversario della Liberazione, ho deciso finalmente di leggere “Maus: A Survivor’s Tale”, la graphic novel di Art Spiegelman che rivoluzionò il mondo del fumetto guadagnandosi lo Special Award del...

Stralci di appunti sulla malinconia. Ovvero, l’utilità della malinconia

Forse è perché non ci siamo ancora scrollati di dosso l’inverno, forse è perché le sessioni d’esame sono in pieno svolgimento e passiamo la maggior parte del tempo reclusi in casa o in biblioteca,...

Prime riflessioni sul carcere (parte prima)

“Il grado di civiltà di una società può essere valutato entrando in una delle sue prigioni” (F. Dostoevskij) È facile mettersi nei panni di Abele. Molto più difficile, invece, mettersi in quelli di Caino. Pensiamo...

Articoli recenti

Il più letto della settimana

Ci ritroviamo per anni catapultati nella nostra routine. Le giornate prendono forma attraverso una marea di attività, interessi, doveri, priorità, passioni e finiamo per fare e rifare cose che col tempo diventano automatiche.  Te le senti addosso, come quel vestito di cui non percepisci più la tensione del tessuto sulla pelle. E mai e poi mai immagineresti, che di...