14.7 C
Milano
domenica 14 ottobre 2018
Autori Scritto da Ilaria Giardini

Ilaria Giardini

Ilaria Giardini
10 ARTICOLI 0 COMMENTI
Sono la Dott.ssa Ilaria Giardini, nata a Cattolica e cresciuta a Pesaro; laureata in Psicologia presso l’Università degli studi di Urbino. Sono psicologa, abilitata all’esercizio della professione e iscritta all’Ordine degli Psicologi delle Marche (n° 2675). Durante la specializzazione in Psicologia Clinica mi sono sempre più interessata all’approfondimento della Psicogeriatria, campo in cui lavoro tutt’ora, facendo parte dell’equipe del Centro Diurno Margherita di Fano (specializzato nelle demenze in particolar modo di tipo Alzheimer) e in cui mi sto ulteriormente perfezionando; ho ottenuto da poco la certificazione come Operatore Validation e ho partecipato al Premio Gentlecare Sicurhouse, “Studi sull’applicazione del metodo Gentlecare in ambito geriatrico. L’attualità del modello”, vincendo nel dicembre 2016 il primo premio con un elaborato dal titolo “Giorno dopo giorno dobbiamo vivere; se possibile bene”. Fa da cornice un mio sempre maggiore interesse verso l’area del benessere psicologico, al fine di promuovere e gestire le risorse personali di ogni individuo. Contatti: giardini.ilaria@libero.it

Piccoli mangiatori consapevoli crescono: alimentazione mindfulness

Mindfulness è uno stato di consapevolezza pura, priva cioè di ogni giudizio o critica; grazie alla Mindfulness è possibile porre attenzione a ciò che succede dentro ed intorno a noi, essendone pienamente coscienti. Viene da...

Psicologia Alimentare. Quando è la mente a bloccare la dieta.

"Mi guardo allo specchio e mi vedo grassa ma non riesco a rinunciare a niente!" Quante volte abbiamo sentito pronunciare questa frase da qualcuno che conosciamo o noi stessi l'abbiamo detto più volte in modo...

Se fosse il come lo mangiamo a renderci ciò che siamo?

Le emozioni, i pregiudizi, le preoccupazioni, le influenze culturali, guidano quotidianamente la nostra alimentazione e il nostro personale rapporto con il cibo; è così che perdiamo di vista la bellezza del cibo e del...

“Son triste quindi mangio!” Alimentazione emotiva: cos’è e come conviverci

Fin troppe volte ci si alza da tavola con un fastidioso senso di pesantezza o si evitano aperitivi e cene tra amici per paura di cedere alle tentazioni. La vita di ogni individuo che...

Tutto il mondo è paese. Il viaggio del migrante

Il turismo, i pellegrinaggi, le diaspore, l’esplorazione così come il navigare in Internet sono tutti fenomeni di mobilità umana (F.M.U.). Che siano dettati da un bisogno, da un pericolo, da un sogno, essi presuppongono...

Tutto il mondo è paese. Viaggio nell’ Etnopsichiatria (Parte seconda)

In occasione delle Giornata del Rifugiato, 20 giugno 2017, si è tenuto a Fano un interessante convegno, organizzato dalla Cooperativa Sociale Labirinto, dal titolo “Etnopsichiatria – Cultura e territorio”. Uno dei relatori, il Dott....

Tutto il mondo è paese. Viaggio nell’Etnopsichiatria (Parte prima)

L’etnopsichiatria non è lo studio comparativo delle malattie mentali nelle diverse società e culture. È il modo in cui società e culture si difendono contro la follia, riducono o penetrano la distanza tra il...

Caregiver Burden: verso una definizione del termine

Caregiver, termine inglese che letteralmente significa badante ma che nasconde dietro un significato più ampio e profondo. Nell’immaginario italiano “badante” o per usare un’accezione più corretta, “assistente familiare” è colei/colui che viene assunta dalla famiglia...

Ritorno al passato. Voglio andare a casa mia….

“Quando andiamo a casa?” “Devo andare da mia mamma..sarà preoccupata per me” Quanti di coloro che si occupano di un malato d’Alzheimer avranno sentito queste frasi e quanti si saranno sentiti inermi, in difficoltà; probabilmente molti...

“L’ospite indesiderato”: quando l’Alzheimer arriva senza avvisare

Sempre più spesso si sente parlare di Alzheimer, demenza, perdita delle funzioni cognitive ma cosa c’è dietro tutto questo? Chi sono le persone che ne soffrono? Un’anziana signora, gran lavoratrice e fantastica nonna, un giorno...

Articoli recenti

Sconfiggere l’ansia: un mito nocivo

  “Persino le mie ansie hanno l’ansia…” (Charlie Brown, in Charles M. Schulz, Peanuts) Cercando su Google “sconfiggere l'ansia” ci si imbatterà in decine di siti che...

Il più letto della settimana

Quando un medico accoglie un paziente ed inizia la raccolta della descrizione dei sintomi pone normalmente una domanda: da quanto tempo si è accorto che…?  Lo scopo di questa domanda è di individuare non solo il momento ma le circostanze entro le quali un certo disturbo ha avuto il suo esordio. Ciò permette di dare un primo indirizzo generale alla comprensione...