13.5 C
Milano
sabato 13 aprile 2019
Autori Scritto da Lapo Attardo

Lapo Attardo

Lapo Attardo
14 ARTICOLI 0 COMMENTI
Nasco a Milano nel novembre del 1985 e dopo una laurea in informatica a indirizzo musicale vengo attratto da quelle che saranno due mie grandissime passioni: la psicologia e la musicoterapia. Mi diplomo in canto presso i Civici Corsi di Jazz e mi formo in musicoterapia presso il Centro di Musicoterapia di Milano e il Dipartimento di Sanità Pubblica, Medicina Sperimentale e Forense dell'Università di Pavia. Nel mentre faccio diversi lavori: il cameriere, il maestro di musica con i bambini, l'educatore con utenti disabili; tutte grandi esperienze. Ora sto concludendo la formazione in Psicologia Clinica e Neuropsicologia, lavoro come musicoterapista presso strutture sanitarie lombarde e collaboro a progetti di ricerca scientifica sugli effetti della musica e della musicoterapia. La musica è ancora un divertimento e mi esibisco in eccentriche formazioni di musica vocale. Contatti: attardolapo@gmail.com

Sfide della Psicologia Perinatale – Il lutto perinatale

Luisa e Marco si stavano recando in ospedale per un’ecografia, erano entrambi molto felici. Dall’ultima morfologica avevano capito che era un maschio. La mente di entrambi era attraversata mille pensieri vorticosi, tra cui fantasie, speranze...

Internet Gaming Disorder: cause del disturbo

Un aspetto essenziale dell’Internet Gaming Disorder riguarda senz’altro il tempo speso a giocare, visto che il disturbo è correlato a una componente di dipendenza. Certamente i candidati per la diagnosi di IGD passano molto...

Internet Gaming Disorder: gioco sano e patologico nell’era digitale

Poco tempo fa sono stato a una conferenza molto avvincente sul rapporto tra giovani e tecnologie digitali. Il lettore interessato all’argomento potrà trovare stimoli e spunti di riflessione consultando la locandina dell’evento a questo...

Opinioni polarizzate su Facebook: confirmation bias e esposizione selettiva

Viviamo in un’epoca di forte contrapposizione mediatica e ideologica, dove le idee e le opinioni sui fatti sociopolitici sembrano spaccare l’opinione pubblica in schieramenti opposti che difficilmente riescono a dialogare tra loro. Mi riferisco a...

“Dove finiscono le parole inizia la musica”

Dopo aver parlato per il primo quarto d’ora a proposito di alcune sue tristi vicende personali, la signora P. fa un lungo sospiro a cui seguono pochi secondi di silenzio. Siamo seduti l’uno di...

Perché gli animali ballano i Backstreet Boys?

Il ballo e la musica rappresentano fenomeni comunicativi universali presenti in ogni cultura ed epoca storica e costituiscono alcune delle esperienze umane più ricche dal punto di vista emotivo, motorio, cognitivo e psicologico. Da sempre...

Per cambiare bisogna essere in due: il cambiamento come condivisione (Seconda Parte)

Prima parte. La mente, le idee e la nostra struttura psichica sono conseguenza della relazione, dell’interazione tra le persone ed il cambiamento nella vita quotidiana, così come il lavoro psicologico, non può che avvenire nel...

Per cambiare bisogna essere in due – Il cambiamento come condivisione

Le nostre vite sono un flusso costante di eventi e di trasformazioni del corpo e della mente che impongono necessariamente un cambiamento alla nostra persona, ai bisogni, al modo di vivere le emozioni e...

Cosa ci emoziona così tanto dei concerti? Daniel Stern e gli Affetti Vitali

Era il 16 luglio del 2007 e a Milano, come ogni estate, faceva caldo. A dir la verità, però, quella sera non si stava così male, doveva esserci un po' di vento. L'Arena Civica...

Esperienze di transfert: quando le emozioni viaggiano nel tempo (Parte seconda)

Il termine transfert fu coniato da Freud ma nel corso della storia del pensiero psicodinamico è stato rivisto e ampliato fino ad inglobare ulteriori aspetti oltre alla dimensione ripetitiva. Ad esempio, i teorici delle...

Articoli recenti

Il più letto della settimana

Parte I Ogni esperienza psicologica si ricollega al modo di percepire ed abitare il proprio tempo, in quanto passato, presente e futuro sono “dimensioni dell’anima, e continuamente sconfinano l’una nell’altra” (Borgna, E., 2015, p.20). Questo tempo dell’Io, sofferto e talvolta ignorato, si riversa nel fulcro della quotidianità, ove la corsa delle lancette viene ad assumere un riferimento puramente formale, orientando la...