14.7 C
Milano
domenica 14 ottobre 2018
Autori Scritto da Olivia Spinola

Olivia Spinola

Olivia Spinola
7 ARTICOLI 0 COMMENTI
Sono di Roma ma studio a Milano, in Bicocca, e sono iscritta all’ultimo anno di un corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica, dello Sviluppo, e Neuropsicologia. Dopo essermi laureata in Inghilterra, all’Università di Reading, tra la laurea triennale e la magistrale sono stata sei mesi a fare una ricerca in India, per indagare le dinamiche di contagio emotivo tramite la voce, e poi a lavorare in un centro diurno per ragazzi a rischio di devianza, a Villa Lorenzi, a Firenze. Ora parallelamente al corso in Bicocca, seguo un Master online per imparare a utilizzare un approccio Trauma-Informato alla comprensione, valutazione e trattamento del bambino traumatizzato: il Neurosequential Model of Therapeutics, di Bruce Perry. Sono affascinata dalla psicodinamica, che trovo essere una romantica metafora, mi piace la ricerca e il mio sogno è lavorare nel campo della tutela dei minori. Contatti: olivia.spinola@gmail.com

La posizione schizo-paranoide – Integrare aggressività e amore

È da circa cinque mesi che provo a scrivere un articolo in cui spiegare una posizione evolutiva a cui tengo tantissimo. Si tratta per me di un tema talmente complesso e per certi versi ancora...

Sognando la fedeltà

Uno tra i miei primi incontri con l’infedeltà fu circa 8 anni fa, quando sulle scale mobili di un centro commerciale, una mia parente, scherzando solo per metà, mi disse: “Olivia, abituati all’idea, verrai tradita....

Qual è la tua storia? L’essere umano come generatore di significati (Parte seconda)

Parte Prima In quanto esseri umani, o meglio, esseri viventi, tendiamo ad aver bisogno di una sensazione di agency nelle nostre storie. Le cose non sono successe per caso, l’essere umano ha bisogno di credere che esista una...

Qual è la tua storia? L’essere umano come generatore di significati (Parte prima)

“Le storie sono architravi. Sono i prodotti di sforzi antecedenti per creare senso. Esse sono strutture per capire, spiegare, strutturare, stimolare, cambiare e vivere la vita”. Karl E. Weick, 1969 “E se avessi sbagliato tutto?...

Droga e Adolescenza – Cosa si nasconde sotto la punta dell’iceberg

Circa due mesi fa a Lavagna, in Liguria, un ragazzo di quindici anni si è suicidato in seguito a un’irruzione in casa da parte delle Guardie di Finanza. Era stato trovato in possesso di droga (10...

Il potere curativo della narrazione

“Le storie sono architravi. Sono i prodotti di sforzi antecedenti per creare senso. Esse sono strutture per capire, spiegare, strutturare, stimolare, cambiare e vivere la vita”. Karl E. Weick, 1969 Penso che tutti attraversiamo dei...

Pregiudizi ed Educazione

“È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio”; (A. Einstein) La diversità fa paura. I pregiudizi intergruppali, definiti come attitudini negative nei confronti di un gruppo di non appartenenza (out-group), sono tra i motivi...

Articoli recenti

Sconfiggere l’ansia: un mito nocivo

  “Persino le mie ansie hanno l’ansia…” (Charlie Brown, in Charles M. Schulz, Peanuts) Cercando su Google “sconfiggere l'ansia” ci si imbatterà in decine di siti che...

Il più letto della settimana

Quando un medico accoglie un paziente ed inizia la raccolta della descrizione dei sintomi pone normalmente una domanda: da quanto tempo si è accorto che…?  Lo scopo di questa domanda è di individuare non solo il momento ma le circostanze entro le quali un certo disturbo ha avuto il suo esordio. Ciò permette di dare un primo indirizzo generale alla comprensione...